[email protected] +39 347 891 9580
La minaccia del #MiniBoT spiegata agli scemi.

La minaccia del #MiniBoT spiegata agli scemi.

Avvertenza: non ho interessi in nessuna delle azioni menzionate. Ho scritto questo articolo da solo come sintesi, esprime le mie opinioni, in questo articlo. Non sto ricevendo denaro. Non ho alcun rapporto commerciale con alcuna società di trading.


Di tutte le frodi finanziarie commesse dal governo, il mini-BOT non è particolarmente pernicioso. Il problema è che non risolve il problema. In realtà, non fa molto se non procrastinare una resa dei conti.

Penso che il vero scopo della nuova valuta sia preparare l’Italia ad un ritorno alla lira o ad altra moneta, semplicemente i sistemi a doppia valuta sono una lunga strada verso l’uscita dall’euro.

Il cosiddetto sistema di valuta parallela mini-BOT è stato anche considerato in Grecia dal ministro delle finanze Yanis Varoufakis. Ma la Banca centrale europea lo ha bocciato.

COME FUNZIONA

Il mini-BOT è una “valuta fiscale”. Un credito d’imposta negoziabile, può essere usato per pagare le tasse. Utilizzato dal governo per pagare pemndenze (Debiti) della Pubblica Amministrazione. Non può essere scambiato con euro, e ci sono dei limiti su come può essere scambiato tra aziende e persone.

L’effetto voluto è fermare il deflusso di euro dalle casse del governo, riducendo i bisogni di indebitamento. L’aumento della quantità di “denaro” farebbe ingrassare anche le ruote del commercio.

Ma in realtà, il mini-BOT è solo un nuovo debito contratto dal governo: una forma di prestito obbligatoria per i partner governativi nel settore privato.

Ecco come funzionerebbe in pratica. Prima il governo italiano paga le bollette dal settore privato in mini-BOT appena creati anziché in euro. Quindi, in seguito, i mini-BOT possono essere usati per pagare tasse.

Qual è l’effetto? Il governo italiano non deve pagare in euro, può pagare in mini-BOT che crea effettivamente un credito d’imposta, (Tasse da pagare).

Ma pagando il settore privato con una forma di credito d’imposta, il governo italiano rinuncerà alle entrate fiscali quando quei crediti d’imposta saranno eventualmente riscattati. Il governo non riceverà nient’altro che la sua moneta arbitraria indietro invece di euro.

Il mini-BOT è melodrammatico in termini di effetto che avrà sulle finanze dell’Italia. In questo momento, il governo deve enormi somme di euro alle società private. Non puo’ fare deficit e allora si inventa una moneta di latta (Tin currency).

Con il “pagamento” delle fatture in mini-BOT anziché in euro, il governo riesce a mantenere quegli euro. Ma quando queste aziende devono pagare le tasse, pagheranno solo in mini-BOT, privando il governo italiano delle entrate fiscali di cui avrà disperatamente bisogno in futuro.

L’effetto netto del mini-BOT è di guadagnare tempo. Ecco perché è come un debito.

Un piano, si dice, prevede che i mini-BOT durino due anni prima di essere riscattati. Ciò li renderebbe come un legame governativo di due anni.

Ma la valuta parallela ha un altro aspetto maligno.

Il debito Mini-BOT, sotto forma di entrate fiscali future perse, non è considerato debito ufficiale nei conti pubblici. Il mini-BOT consente al governo italiano di prendere in prestito denaro in modo oscuro tale da non essere considerato debito dalle statistiche.

È una frode contabile ed i mercati se ne stanno accorgendo.

Allacciate le cinture

holyghostpro

Antropologo informatico, Trauma Nurse, memetista, influencer, blogger, editor e ghostwriter. Studio Management Delle Associazioni Sanitarie. Scrivo testi gratuiti per editori online.
Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: