[email protected] +39 347 891 9580
Cosi’ l’Italia si isola dalla NUOVA DIFESA EUROPEA

Cosi’ l’Italia si isola dalla NUOVA DIFESA EUROPEA

At #ParisAirShow, the Governments of 🇫🇷 & 🇩🇪 officially welcomed Spain 🇪🇸 as a partner nation in the #FCAS programme.
Three Airbus home nations now form the core part of Europe’s most decisive military aviation programme for the next decades.https://t.co/VfHnilV5Qq#PAS19 pic.twitter.com/qXjgFwT26D— Airbus Defence (@AirbusDefence) 17 giugno 2019

Al Salone dell’Air di Parigi del 2019, i governi di Francia e Germania hanno accolto ufficialmente la Spagna come nazione partner nel programma FCAS (Future Combat Air System) di sesta generazione.

FCAS Comincerà a volare nel 2026, sempre ammesso che nel frattempo non si trovi un accordo con la Gran Bretagna che invece lavora al Tempest (probabile), previsto nel 2036.

Italia Isolata

Con l’accordo, annunciato dal ministro della Difesa francese Florence Parly, il ministro della Difesa tedesco Ursula von der Leyen e Margarita Robles, ministro della Difesa per la Spagna, alla presenza del presidente francese Emmanuel Macron, tre nazioni europee, aderenti al consorzio Airbus costituiscono ora la parte centrale del più decisivo programma di aviazione militare per i prossimi decenni.

L’avvio di FCAS su base bilaterale tra Francia e Germania è stato importante per dare il via al programma e portarlo in pista. L’integrazione della Spagna rappresenta ora un passo avanti credibile verso la prevista europeizzazione di FCAS.

La Spagna non è solo uno dei paesi fondatori di Airbus, ma è un fattore chiave per le capacità di difesa dell’Europa nonché un partner esperto e fidato nei programmi di difesa congiunti.

holyghostpro

Antropologo informatico, Trauma Nurse, memetista, influencer, blogger, editor e ghostwriter. Studio Management Delle Associazioni Sanitarie. Scrivo testi gratuiti per editori online.
Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: