Coronavirus, Corea al lavoro su ‘super anticorpo’: bene primi test antivirale  

L’azienda coreana Celltrion ha completato con successo la prima fase di sviluppo di un trattamento antivirale per combattere il Covid-19 e mira a lanciare un kit diagnostico di autoanalisi rapida che potrebbe fornire risultati entro 15-20 minuti. Lo annuncia la società con base a Seul in una nota. Celltrion è stata scelta dal Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie coreano (Korea Centers for Disease Control, Kcdc) come uno sviluppatore preferenziale per un progetto di anticorpi monoclonali per trattare e prevenire Covid-19.  

La Corea è stata uno dei primi paesi ad essere colpito dalla pandemia e Celltrion ha identificato la libreria di anticorpi prelevati dal sangue di pazienti guariti e che si ritiene siano coinvolti nella neutralizzazione del virus, potendo quindi contribuire alla guarigione. Questi anticorpi vengono sottoposti a ulteriori esami per identificare quelli che sono più efficaci nel neutralizzare il virus responsabile della Covid-19. Una volta identificati, formeranno la base del trattamento antivirale che verrà testato in sperimentazioni precliniche e cliniche in tutto il mondo nel terzo trimestre 2020. 

Celltrion prevede inoltre di sviluppare un ‘super anticorpo’ in grado di attaccare e neutralizzare tutti i tipi di ceppi associati al coronavirus, come quelli che provocano la Covid-19 e la Sars, consentendo ulteriore protezione contro mutazioni impreviste o inattese. Celltrion spera che il candidato ‘super anticorpo’ possa contribuire alla preparazione per potenziali situazioni di pandemie future.  

Oltre allo sviluppo terapeutico di anticorpi, Celltrion mira a lanciare un kit diagnostico di autoanalisi rapida nell’estate di quest’anno. Il kit si concentrerà sul gene che codifica la proteina spike (S) sulla superficie del coronavirus, una glicoproteina essenziale per l’ingresso virale in cellule ospiti umane. Il kit è progettato per mostrare i risultati entro 15-20 minuti, con sensibilità e specificità ottimizzate e migliori caratteristiche di precisione. Una volta ottenuto un marchio Ce, il kit diagnostico di autoanalisi rapida diventerà disponibile in tutta Europa attraverso Celltrion Healthcare.  

Celltrion prevede di presentare una domanda di autorizzazione del dispositivo alla Fda negli Stati Uniti e ad altre autorità normative dopo aver acquisito i dati pertinenti. 

“Il nostro trattamento antivirale per la Covid-19 – ha dichiarato Ki-Sung Kwon, responsabile della Divisione R&D di Celltrion – è progettato per addestrare il sistema immunitario a produrre anticorpi che riconoscano e blocchino la proteina spike utilizzata dal virus per penetrare nelle cellule umane. Gli anticorpi che si legano all’antigene della Covid-19 verranno anche utilizzati per sviluppare un kit diagnostico. Abbiamo implementato un piano di preparazione all’emergenza agli inizi dell’epidemia da coronavirus 2019, sfruttando le nostre esclusive tecnologie di scoperta, sviluppo e produzione di anticorpi”.  


Go to Source | Adnkronos | News in tempo reale

Claudio Torbinio

Antropologo informatico, Trauma Nurse, memetista, influencer, blogger, editor e ghostwriter. Studio Management Delle Associazioni Sanitarie. Scrivo testi gratuiti per editori online.