COVID-19 prepararsi alla prossima pandemia in Europa

COVID-19 prepararsi alla prossima pandemia in Europa

La pandemia COVID-19 ha messo in luce gravi lacune nella preparazione della nostra nazione. E COVID-19 non sarà l’ultima emergenza di salute pubblica a minacciare la nostra società. Dobbiamo investire nelle infrastrutture scientifiche, di sanità pubblica e mediche necessarie per prevenire, rilevare e rispondere alla prossima minaccia.

Risposta Europea Coordinata

In risposta a COVID-19 e in preparazione alla prossima minaccia per la salute L Unione Europea dovrebbe sviluppare rapidamente contromisure mediche per minacce nuove o sconosciute in mesi, non anni. Saranno necessari una strategia, un programma e un finanziamento dedicati per creare la capacità delle agenzie esistenti di sviluppare rapidamente piattaforme flessibili e contromisure per qualsiasi tipo di nuovo patogeno. Questa strategia dovrebbe includere il supporto di una capacità produttiva flessibile per aumentare la produzione a livello globale in caso di emergenza.

Modernizzare e rafforzare il sistema sanitario

Dobbiamo migliorare la capacità di ospedali e terapie intensiva per far fronte a grandi ondate di pazienti attraverso partenariati pubblico-privato, ad esempio, migliorando il programma di preparazione ospedaliera. Dobbiamo anche espandere la catena di fornitura di dispositivi di protezione individuale e promuovere lo sviluppo di standard di assistenza in caso di crisi.

Per ridurre gli oneri futuri per i nostri sistemi di terapia intensiva, dobbiamo anche supportare le nostre capacità di assistenza primaria e comunitaria per identificare le popolazioni a rischio elevato, rilevare i casi in anticipo e gestirli a casa o nella comunità in modo più efficace.
I pagamenti supplementari di emergenza ai fornitori di assistenza sanitaria nell’attuale pandemia e i pagamenti futuri per l’assistenza sanitaria dovrebbero essere collegati alla creazione di una migliore capacità di collaborare con le autorità di sanità pubblica per contenere l’onere per gli ospedali.

Istituire un centro Europeo di previsione delle malattie infettive

Dobbiamo abbandonare un sistema decentralizzato che promuove l’attuazione qualificata delle misure di preparazione in tutta Europa con un’esecuzione più coordinata della risposta. Dovremmo sviluppare piani chiari ed efficaci per l’attuazione di misure di sanità pubblica come la quarantena e l’unificazione delle azioni intraprese dai dipartimenti sanitari statali e locali.

I focolai sono questioni di interesse regionale e più tipicamente Continentale. La preparazione alle emergenze di salute pubblica dovrebbe essere elevata come funzione alla Unione Europea, con una funzione di coordinamento analoga alla intelligence inte-nazionale.

holyghostpro

Antropologo informatico, Trauma Nurse, memetista, influencer, blogger, editor e ghostwriter. Studio Management Delle Associazioni Sanitarie. Scrivo testi gratuiti per editori online.