Francia e Germania scommettono sulle maschere per contenere il Corona Virus
Photo by cottonbro on Pexels.com

Francia e Germania scommettono sulle maschere per contenere il Corona Virus

yellow and beige high rise building
Photo by Alex Azabache on Pexels.com

Corona virus ha ucciso almeno 832.336 persone in tutto il mondo dalla sua comparsa alla fine di dicembre, secondo un bilancio preparato venerdì dall’agenzia di stampa francese sulla base di fonti ufficiali. Il numero di casi confermati registrati ha raggiunto più di 24,5 milioni.

Nell’ambito delle misure adottate dai Paesi per limitarne la diffusione, l’Ungheria ha annunciato che chiuderà i propri confini ai non residenti da martedì, a seguito dell’accelerazione dell’aumento del numero di casi di Covid-19, mentre Francia e Germania scommettono sulle maschere per contenere l’epidemia.

“Dal 1 settembre, agli stranieri non sarà permesso entrare in Ungheria”, ha detto il direttore dell’ufficio del primo ministro ungherese, Jirjeli Gulias. Ha aggiunto che “i cittadini ungheresi di ritorno dall’estero devono essere messi in quarantena per un periodo di 14 giorni o presentare due test negativi”.

Da parte sua, la Grecia ha annunciato, venerdì, l’estensione della quarantena imposta nei campi dei migranti che cercano di recarsi nei paesi dell’Europa settentrionale e occidentale, sulle isole e sui confini terrestri, fino al 15 settembre, con un aumento dei casi di Covid-19.

L’alto numero di casi in Francia

france landmark lights night
Photo by Pixabay on Pexels.com

Nel frattempo, l’epidemia di Covid-19 ha ripreso a diffondersi in maniera “accelerata” in Francia, con oltre 7.000 nuove infezioni registrate nelle ultime 24 ore, secondo quanto riportato venerdì dalla Direzione generale della Sanità.

La dichiarazione della direzione avverte che “il movimento dell’epidemia sta accelerando”, poiché nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7379 nuovi contagi, rispetto ai 6111 di giovedì e ai 5429 di mercoledì. Questo è il numero più alto registrato dall’uso diffuso dei test Covid-19.

Il presidente Emmanuel Macron ha detto ai giornalisti, venerdì, “Stiamo facendo del nostro meglio per evitare un altro blocco, in particolare un blocco a livello nazionale”. 

Le scuole riapriranno martedì prossimo, quando più di 12 milioni di bambini torneranno a scuola, la maggior parte per la prima volta in più di cinque mesi.

La Francia ha preferito rendere obbligatorio l’uso delle maschere in tutte le parti della capitale, Parigi e le principali città in ogni momento, a partire da venerdì, pena una multa di 135 euro. Questa misura riguarda pedoni, ciclisti, motocicli e scooter.

Su richiesta del consiglio comunale, i ciclisti e i corridori dell’ultimo minuto sono stati esentati.

Ventuno circuiti (su cento) si trovano in Francia nella “zona rossa”, tra cui le Alpi Marittime (sud-est) dove devono svolgersi le prime due tappe del Tour de France, che inizia sabato. La gara partirà a Nizza senza pubblico e lungo la strada di questa città e delle zone montuose sarà obbligatorio indossare maschere.

Dimostrazione

pexels-photo-3952231.jpeg
Photo by cottonbro on Pexels.com

La magistratura, invece, venerdì ha revocato il divieto imposto dal comune della capitale tedesca, Berlino, a una manifestazione organizzata da oppositori di maschere e misure contro il Covid-19. La manifestazione è prevista per sabato ed è largamente sostenuta dall’estrema destra.

D’altra parte, la Germania aumenterà a 50 euro il valore delle multe inflitte per non aver indossato una maschera e rafforzerà i controlli per garantire il rispetto dei periodi di quarantena.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel prevede di affrontare una situazione epidemica “più difficile” durante l’autunno e l’inverno. Ha osservato: “Durante l’estate c’era libertà di movimento su larga scala, ma ora dobbiamo essere vigili”.

I dati dell’Istituto Robert Koch per le malattie infettive di oggi, sabato, hanno mostrato che il numero di nuovi casi di Coronavirus in Germania è aumentato di 1.479, portando il numero totale di casi a 240.986. L’istituto ha registrato un nuovo decesso, portando i decessi totali a 9289.

L’aumento più basso è stato registrato nel Victoria

turned on street lights
Photo by Nicole Avagliano on Pexels.com

Oggi, sabato, lo stato australiano del Victoria ha registrato il più basso aumento di nuove infezioni da Coronavirus in quasi due mesi, ma le autorità hanno avvertito che non si affretteranno a revocare le restrizioni di allontanamento sociale.

Melbourne, la capitale dello stato del Victoria, ha implementato un rigoroso isolamento di sei settimane per quattro settimane, provocando una seconda ondata di infezioni nella seconda città più grande dell’Australia.

Sabato, i funzionari statali hanno registrato 94 nuovi casi di corona e 18 morti. Era la prima volta che il numero di infezioni giornaliere era sceso a meno di 100 in otto settimane e questa settimana ha continuato una tendenza al ribasso costante. L’Australia ha registrato un totale di circa 25.500 casi e 601 decessi finora dalla pandemia.

Più di 17mila morti in Russia

saint basil s cathedral
Photo by Julius Silver on Pexels.com

La Russia ha detto oggi, sabato, che 111 persone sono morte a causa del virus Corona nelle ultime 24 ore, il che porta le morti totali a 17.025.

La task force russa per combattere il virus ha registrato 4.941 nuove infezioni, portando il numero totale di infezioni a 985.346, che è il quarto numero più alto di infezioni al mondo.

Fuori dai letti dei malati in Corea del Sud

person wearing black jacket holding black umbrella walking on street
Photo by Ethan Brooke on Pexels.com

In Corea del Sud, le autorità hanno annunciato oggi, sabato, l’individuazione di circa 300 nuovi casi di Coronavirus, registrando più di 100 casi per il 16 ° giorno consecutivo, il che rafforza i timori di un inasprimento della carenza di letti dei pazienti alla luce dello scoppio dell’epidemia di nuovo.

I centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno registrato 308 nuovi casi a partire dalla mezzanotte di venerdì, portando il numero totale di infezioni a 19.400, di cui 321 morti.

E dopo essere riuscita in una certa misura a controllare il primo grande focolaio della malattia fuori dalla Cina all’inizio di quest’anno, la Corea del Sud deve affrontare una battuta d’arresto questo mese dopo uno scoppio di massa di infezione in una chiesa, che si è diffuso a un raduno politico a Seul cui hanno partecipato decine di migliaia di parti del paese.

Con l’aumento dei casi, la percentuale di letti liberi per i casi critici negli ospedali di Seoul e nei dintorni non ha superato il 4,5% a partire da venerdì, rispetto al 22% di una settimana fa. La percentuale di letti liberi disponibili per le persone infette dal Coronavirus è stata del 24%, rispetto al 37% della scorsa settimana.

Venerdì il governo ha compiuto un passo senza precedenti, imponendo restrizioni ai ristoranti nella regione della capitale, con epidemie di massa che continuano in chiese, aziende, case di cura e strutture mediche, nonostante l’inasprimento delle regole di allontanamento sociale. Mangiare in ristoranti, bar e pasticcerie nell’area di Seoul sarà vietato dopo le nove di sera per una settimana, a partire da domenica, mentre il lavoro dei caffè, alcuni dei quali sono stati hotspot della malattia, sarà limitato ai servizi di consegna e fast food. Chiese, discoteche, palazzetti dello sport e la maggior parte delle scuole hanno già chiuso i battenti nella zona e il governo ha imposto maschere obbligatorie nei luoghi pubblici.

appropriazione indebita

In un contesto correlato alla crisi pandemica, il Brasile e l’India soffrono di frodi e corruzione. Il governatore di Rio de Janeiro, Wilson Witzel, è stato rimosso dal suo incarico venerdì con l’accusa di corruzione legata alla lotta al COVID-19, ma ha definito le accuse “politicizzate”.

I sospetti riguardano l’appropriazione indebita di fondi che dovrebbero essere utilizzati per acquistare respiratori artificiali e costruire ospedali da campo. Vengono costruiti solo due dei sette ospedali autorizzati.

Rivendita di maschere usate

photo of temple during daytime
Photo by Victor Lavaud on Pexels.com

In India, la polizia ha scoperto canali illegali per rivendere maschere usate e guanti chirurgici che a volte venivano raccolti dai contenitori della spazzatura ospedaliera.

La polizia di Navi Bombay, la città gemella di Bombay nell’ovest del Paese, ha dichiarato venerdì di aver sequestrato 3,8 milioni di guanti chirurgici usa e getta che sono stati lavati, asciugati, confezionati e pronti per la rivendita.

L’investigatore, Subhash Nikam, ha detto alla stampa francese che i criminali “hanno acquistato circa 35 tonnellate di guanti usati da diversi ospedali e si stavano preparando a venderli a basso prezzo ai commercianti”.

L’India ha annunciato oggi, sabato, la registrazione di 76.472 nuovi casi di Coronavirus, che è leggermente inferiore ai record a cui ha assistito negli ultimi due giorni, ma i numeri continuano ad aumentare, rendendo l’epidemia di virus la peggiore al mondo in questo momento.

L’India ha registrato 3,46 milioni di casi, la terza al mondo per numero, dopo Stati Uniti e Brasile. Ma ha superato i due paesi nel numero di infezioni giornaliere per quasi due settimane.

Il bilancio delle vittime è aumentato di 1.021, raggiungendo 62.550 persone, secondo i dati del Ministero Federale della Salute, in un momento in cui i media locali hanno indicato la possibilità di allentare alcune delle restrizioni imposte ai movimenti all’interno del Paese, a partire da questa settimana.

Aumento record in Indonesia

photo of person standing on temple
Photo by Stijn Dijkstra on Pexels.com

Il sito web del Ministero della Salute in Indonesia ha mostrato che il Paese ha registrato il più grande aumento giornaliero del numero di infezioni da Coronavirus per il terzo giorno consecutivo.

L’Indonesia ha registrato 3.308 nuovi contagi, portando il totale nel Paese a 169.195. Il Ministero della Salute ha inoltre monitorato 92 nuovi decessi, portando il totale dei decessi a 7.261.

Brasile, Messico e Argentina

suspension bridge in mountainous valley near turquoise ocean during sundown
Photo by Spencer Davis on Pexels.com

Venerdì, il Ministero della Salute brasiliano ha annunciato che sono stati registrati 855 nuovi decessi per malattia Covid-19 nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di decessi a 119.504.

Il Brasile ha registrato 43.412 nuovi casi confermati di Coronavirus, portando il numero totale di casi a tre milioni e 804.803 casi. Il Brasile arriva secondo, dopo gli Stati Uniti, per quanto riguarda lo scoppio del Coronavirus.

Venerdì il ministero della Salute messicano ha annunciato la registrazione di 5.824 nuovi casi confermati, oltre a 552 nuovi decessi, portando il numero totale dei casi a 585.738 e le morti a 63.146.

Il governo ha affermato che il numero reale di persone infette sarà probabilmente molto più alto rispetto ai casi confermati.

L’Argentina ha registrato il maggior numero di nuovi casi giornalieri di Covid-19, venerdì, con il governo che ha parzialmente allentato le misure generali di isolamento per consentire a più di una dozzina di persone di riunirsi in spazi aperti indossando maschere.

Le restrizioni legate alla pandemia sono iniziate nel Paese il 20 marzo. Il presidente Alberto Fernandez ha affermato in un discorso televisivo che le nuove regole più rilassate dovrebbero continuare almeno fino al 20 settembre. Il numero di casi confermati in Argentina finora è 392009, oltre a 8271 decessi.

“Sabato possiamo fare un nuovo passo, attraverso la misura che porta fino a dieci persone in spazi aperti mantenendo una distanza di due metri e mettendo la mascherina. Questo verrà applicato in tutto il Paese”, ha detto Fernandes, nonostante il suo governo abbia registrato il maggior numero di nuovi casi, che ha raggiunto 11.717. stato.

Ha aggiunto che sebbene le statistiche del Covid-19 nella capitale, Buenos Aires, abbiano mostrato alcune indicazioni positive, il numero di casi è aumentato nel resto del paese.

Il sindaco di Buenos Aires ha detto venerdì che intende iniziare questa settimana e autorizzare i ristoranti che servono i clienti ai tavoli all’aperto e la città sta anche valutando una graduale ripresa dell’attività di costruzione.

Danno economico

apple devices books business coffee
Photo by Serpstat on Pexels.com

Nel frattempo, la pandemia continua a danneggiare l’economia. Il Canada ha registrato una contrazione del 38,7 per cento anno su anno nel secondo trimestre, un calo senza precedenti dovuto alle restrizioni imposte alle attività economiche a causa dell’epidemia.

Cali sono stati registrati in tutti i settori, compresa la spesa delle famiglie, gli investimenti commerciali, il commercio e il turismo.

“Molti settori continueranno a incontrare difficoltà in assenza di un vaccino … Forse abbiamo superato il peggio, ma c’è ancora molta strada da fare perché la situazione torni alla normalità”, ha detto l’economista Brian de Prato di TD Bank.

Wuhan apre scuole e università

high rise buildings during nighttime
Photo by Irina Iriser on Pexels.com

E le autorità della città cinese di Wuhan hanno deciso di riaprire scuole e asili della città, il primo martedì di settembre. Wuhan è l’epicentro della pandemia Covid-19 e la città più colpita dal Coronavirus in Cina.

Venerdì, il governo locale ha affermato che 2.842 istituzioni educative in tutta la città riprenderanno le lezioni per quasi 1,4 milioni di studenti all’inizio del semestre autunnale. L’Università di Wuhan riprenderà gli studi lunedì.

La città ha dichiarato di aver preparato piani di emergenza per trasformare l’istruzione online se i livelli di rischio cambiano. Ha consigliato a studenti e alunni di indossare maschere durante il loro andirivieni da scuola e di evitare i trasporti pubblici, se possibile.

Alle scuole è stato ordinato di immagazzinare kit per il controllo delle malattie e di condurre corsi di formazione per aiutare a prepararsi per nuovi focolai. Le scuole devono anche imporre restrizioni alle riunioni non necessarie e presentare rapporti giornalieri alle autorità sanitarie.

Nel frattempo, la Commissione sanitaria nazionale in Cina, sabato, ha registrato nove nuovi casi confermati, venerdì, che è il numero registrato il giorno precedente. Tutti i casi sono stati importati dall’estero.

Venerdì è stato il tredicesimo giorno consecutivo in cui non sono state registrate nuove infezioni trasmesse localmente. La commissione ha affermato che venerdì sono stati registrati 10 casi senza sintomi, rispetto ai 16 casi il giorno prima.

Il numero totale di infezioni confermate in Cina ha raggiunto ora 8.022, mentre il numero di morti è rimasto a 4.634, invariato.

Il Canada mantiene chiusi i suoi confini

abstract architecture background buildings
Photo by Andre Furtado on Pexels.com

Venerdì il governo canadese ha annunciato che estenderà fino al 30 settembre la chiusura dei confini del Paese agli stranieri, ad eccezione di alcuni americani, al fine di limitare lo scoppio di nuovi casi di Corona virus.

Il ministro della Pubblica Sicurezza Bill Blair ha dichiarato in un tweet “ai cittadini canadesi e ai residenti permanenti che tornano in Canada continuerà a essere richiesto di sottoporsi a procedure di quarantena”.

Dallo scorso marzo, il Canada ha imposto a tutti gli arrivi, canadesi o meno, una quarantena obbligatoria di 14 giorni. Per quanto riguarda i cittadini stranieri che mostrano sintomi della malattia di Covid-19, è impedito di entrare nel paese.

E il confine terrestre canadese-americano rimarrà chiuso fino al 21 settembre, secondo un accordo bilaterale concluso da Ottawa con Washington. Sono consentiti solo camion merci e passeggeri il cui viaggio è ritenuto essenziale.

Questo confine terrestre, il più lungo al mondo tra due paesi, è stato chiuso da marzo secondo un accordo concluso dai due paesi e viene rinnovato mensilmente.

A partire da venerdì, il Canada ha registrato più di 127.000 casi di coronavirus, inclusi circa 9.140 decessi.

L’Egitto registra 223 nuovi casi

photo of pyramid during daytime
Photo by Alex Azabache on Pexels.com

Venerdì il ministero della Salute e della popolazione egiziano ha annunciato la registrazione di 223 nuovi casi di Coronavirus e 20 decessi.

Il portavoce del ministero Khaled Mujahid ha detto: “Il numero totale registrato in Egitto con il nuovo virus Corona fino a venerdì è di 98.285 casi, inclusi 70.419 casi che sono stati curati e 5.362 morti”.

Ha aggiunto che il ministero “continua ad aumentare i suoi preparativi in ​​tutti i governatorati della repubblica, a seguire in prima persona la situazione riguardante il virus Corona e ad adottare tutte le misure preventive necessarie contro eventuali virus o malattie infettive”.

Claudio Torbinio

Antropologo informatico, Trauma Nurse, memetista, influencer, blogger, editor e ghostwriter. Studio Management Delle Associazioni Sanitarie. Scrivo testi gratuiti per editori online.