[email protected] +39 347 891 9580

if then else… “as a behavioral control structure”

Le strutture di controllo sono costrutti semplici in ontologia informatica la cui semantica è inerente il controllo del flusso di esecuzione di un programma, servono a specificare: se, quando, in quale ordine e quante volte devono essere eseguite le istruzioni; esplicita è la “specificazione di una concettualizzazione” (Gruber 2009).Il costrutto “if then else” rappresenta il più semplice sistema di controllo che, è bene ricordarlo, se ampiamente ed estensivamente usato in programmazione, appartiene alla categoria logica degli “insiemi comportamentali semiautomatici”. Ma, cosa sono? Gli insiemi comportamentali semiautomatici sono una approssimazione, una invenzione (mia e di altri analisti); la classificazione più vicina…

Continua a leggere

Vollebak 50,000BC , il Jacket definitivo

La giacca Vollebak 50.000BC è stata progettata pensando a un uomo preistorico Se siamo in condizione di vita o di morte e dobbiamo scegliere un Jacket, e solo uno, per prepararci a sopravvivere, non c'è dubbio su Vollebak 50,000BC. Dai loro 100 Year Hoodie o Pre-Camouflaged Shirts fino ai Condition Black Survival eGraphene jackets, Vollebak non risparmia quando si tratta di ricerca, sviluppo, qualità o costruzione. L'ultima versione di Vollebak ha un target improbabile: l'uomo preistorico. Come scrivono "Durante le grandi migrazioni dall'Africa circa 50.000 anni fa, i nostri antenati divennero i primi esploratori, i primi alpinisti, i primi marinai, persino i primi…

Continua a leggere

Addio, cose: il nuovo minimalismo giapponese

https://www.youtube.com/watch?v=XOXf8TKNliU Fumio Sasaki non è un esperto di minimalismo illuminato; è solo un ragazzo normale, stressato al lavoro, insicuro, e che si confronta costantemente con gli altri, finché un giorno decide di cambiare vita riducendo i suoi beni al minimo indispensabile. I benefici sono istantanei e assolutamente notevoli: senza tutte le sue "cose", finalmente Sasaki sente la vera libertà, la pace della mente e l'apprezzamento per il momento presente. "Addio, cose" esplora il motivo per cui misuriamo il nostro valore con le cose che possediamo e in che modo il nuovo movimento minimalista non solo trasformerà il tuo spazio, ma…

Continua a leggere

Brexit: come le banche si adattano alla grande incertezza

Le istituzioni si stanno preparando ad affrontare diversi scenari. Tuttavia, aspettano fino all'ultimo minuto per trasferire i propri dipendenti nel Vecchio Continente. "Abbiamo prenotato una trentina di camere d'albergo per accogliere le nostre squadre a partire dal 29 marzo a Parigi, ma abbiamo dovuto rinviare le nostre prenotazioni al 12 aprile," dice, stanco, un banchiere di anglosassone. Un'altra banca, che ha optato per l'affitto di appartamenti nella capitale, conferma:  "Dobbiamo adeguare i nostri piani mentre procediamo. "Dietro queste questioni banali della posta in gioco finanziarie residenti: se una " Brexit dura "dovresse avvenire il 12 aprile, le banche saranno equipaggiate per operare nell'Unione europea (UE),…

Continua a leggere

Ciao, Stavolta Voto

Da alcuni mesi stiamo dialogando con voi sulle prossime elezioni, sui problemi dell’Europa e su tutte le opportunità che offre. Abbiamo cominciato a pensarci come una comunità, e a conoscerci personalmente. Ma non è ancora tempo di rilassarsi, anzi è proprio il momento di scaldare i motori per portare sempre più persone alle urne. Ecco qui un paio di idee. A questo link trovi il volunteer toolkit che puoi scaricare e condividere con i tuoi amici. http://www.europarl.europa.eu/downloadcentre/en/european-elections/toolkit Questa settimana ti proponiamo anche una novità: la sfida della bandiera europea! Partecipando troverai alcuni suggerimenti per coinvolgere le persone intorno a te.…

Continua a leggere

I ministri di gabinetto credono che il rischio di un no-deal ora sia ‘molto reale’

I ministri del gabinetto credono che ci sia ora il rischio reale di una Brexit senza accordo, con fonti vicine a loro che descrivono l'umore del governo come deprimente e il 10 di Downing street come "gestito da pazzi". I membri anziani del governo di entrambe le parti della discussione sulla Brexit sono convinti che le possibilità di lasciare il Regno Unito senza un accordo siano sostanzialmente aumentate dopo che il primo ministro si è opposto ad un'estensione più lunga dell'articolo 50. Fonti di un ministro del governo hanno detto che il numero 10 è in "modalità bunker" e il…

Continua a leggere

La rinascita dell’Europa segnerà la fine della fantasmagoria nazionalistica

La cronaca di Guy Verhofstadt L'Europa è come una bicicletta: se non va avanti, cade, diceva Jacques Delors. Con il suo discorso ai popoli europei, pubblicato la scorsa settimana dall'intera stampa dell'UE, Emmanuel Macron si unisce magistralmente alle orme di uno degli ultimi fondatori. L'opinione pubblica non è stata sbagliata e la esorta a una rinascita non ha lasciato nessuno indifferente. All'interno della famiglia centrista del Parlamento, che ospiterà la LREM e il MoDem la prossima settimana a Bruxelles per suggellare la nostra nuova alleanza per l'Europa. Ma il suo messaggio è andato ben oltre, nelle famiglie politiche in competizione…

Continua a leggere

#Brexit e l Esilio, il paradiso dei miliardari britannici

Secondo "The Times", negli ultimi dieci anni circa un terzo dei miliardari britannici ha preferito vivere nei paradisi fiscali. Jim Ratcliffe Di Science History Institute, CC BY-SA 3.0, Collegamento Niente è meglio per i miliardari britannici prima della Brexit. L'annuncio di "esilio" di Sir Jim Ratcliffe a Monaco, il fondatore del gruppo chimico Ineos e uno degli uomini più ricchi del Regno Unito, per risparmiare 4 miliardi di sterline (4,6 miliardi di euro) di tasse, ha scatenato un'indagine sul quotidiano "The Times". La cosa che, in effetti, fa rabbrividire e' che Sir Jim è un sostenitore della Brexit. Ma non…

Continua a leggere

Io sono Anna Frank. Diario di una giornata

Giornata della memoria Io sono Anna Frank. Diario di una giornata A Locri (Reggio Calabria) i Musei e Parco archeologico di Locri Epizefiri, diretti dalla dottoressa Rossella Agostino e a Bova Marina (Reggio Calabria) il Museo Archeologico “Archeoderi”, diretto dalla dottoressa Orsola Laura Delfino, hanno aderito alle celebrazioni per la Giornata della Memoria con il progetto Io sono Anna Frank. Diario di una giornata, che si protrarrà per i prossimi mesi. All’iniziativa, organizzata dai direttori dei due musei e dai Servizi Educativi, parteciperanno il Liceo Linguistico “Mazzini” e il Liceo Scientifico “Zaleuco” di Locri. Gli studenti, dopo aver letto “Il…

Continua a leggere
Chiudi il menu